F1 | Haas, Giovinazzi: “Bella sensazione ritornare in macchina, sono contento”

Grosjean: "Discreta mattinata, pomeriggio più difficile". Magnussen: "Dobbiamo migliorare il bilanciamento"

F1 | Haas, Giovinazzi: “Bella sensazione ritornare in macchina, sono contento”

Al termine del venerdì di prove libere di Interlagos, la Haas tira le prime somme. Romain Grosjean, 13° nelle FP1 e 15° nel pomeriggio, ha analizzato così la sua giornata: “È stato un discreto venerdì. Abbiamo percorso un sacco di chilometri e provato alcune cose sulla macchina. La mattina non è andata male, ma nel pomeriggio non siamo stati molto veloci. Comunque è stato positivo passare un venerdì asciutto quando tutti pensavano che sarebbe stato bagnato. Amo sempre guidare qui: abbiamo fatto il massimo possibile oggi”.

Kevin Magnussen, prima di lasciare spazio ad Antonio Giovinazzi, ha concluso le prime libere al 14° posto, distante quasi tre decimi da Grosjean: “Le FP1 non sono andate male, ma abbiamo ancora bisogno di ordinare alcune cose per quanto riguarda i sistemi e il bilanciamento – ha affermato il danese. “Ho percorso quattro giri sulle supersoft con quasi lo stesso tempo sul cronometro, eppure dovrebbe essere lo pneumatico da utilizzare per un solo giro nelle qualifiche. Antonio ha gestito una sorta di programma delle FP1 nel pomeriggio: ho condiviso i miei pensieri con lui e abbiamo cercato di trarre vantaggio l’uno dall’altro”.

Per concludere, la palla passa ad Antonio Giovinazzi, che nelle FP2 ha sostituito Magnussen chiudendo la sessione all’ultimo posto: È stata una bella sensazione ritornare in macchina e aiutare nuovamente la squadra percorrendo un sacco di giri. È stato un venerdì difficile, passando dalle FP1 alle FP2 (originariamente l’italiano avrebbe dovuto disputare le FP1, ndr), ma alla fine abbiamo fatto un sacco di giri e una simulazione con alto carico di carburante. Abbiamo fatto alcune cose diverse rispetto a quelle fatte precedentemente, quindi sono contento. Ancora una volta, ringrazio la squadra per l’opportunità”.

Federico Martino

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati