F1 GP Messico, Prove Libere 2: Vola la Red Bull con Ricciardo

Hamilton secondo davanti a Verstappen. Seguono le Ferrari

F1 GP Messico, Prove Libere 2: Vola la Red Bull con Ricciardo

Vola la Red Bull di Daniel Ricciardo nella prima giornata in pista in Messico. Il pilota australiano, con il tempo record di 1:17.801, ha preceduto la Mercedes di Hamilton, staccata di 131 millesimi, e la monoposto del compagno di box Verstappen. Quarto e quinto posto per le Ferrari, con Vettel davanti a Raikkonen. Bottas, Alonso, Perez, Hulkenberg e Ocon completano la top ten. Sia sul giro secco che in assetto simulazione del passo gara, Red Bull Mercedes e Ferrari sono apparse molto vicine, lasciando immaginare una lotta molto serrata per la pole position di domani.

Cronaca – Si alzano le temperature a Città del Messico, 22°C quella dell’aria e 46°C quella dell’asfalto, quando scattano le FP2. Vandoorne con la McLaren apre le danze su gomma supersoft, così come per Magnussen dietro di lui. La Haas ferma per prima il cronometro a 1:21.669. Secondo Grosjean, che però poi finisce in testacoda e semina detriti sulla pista. Bandiera rossa! Alla ripartenza, Alonso passa in testa in 1:19.235, con la gomma ultrasoft, seguito da Sainz, Hulkenberg, Kimi, Magnussen, Gasly, Hartley, Ericsson, Grosjean e Bottas. Quindi è Verstappen a prendere la testa del gruppo in 1:18.808, con la gomma gialla. Terzo tempo per Vettel, seguito da Raikkonen. Il tedesco della Rossa però ha un problema all’interno dell’abitacolo: si è aperto l’estintore ed è costretto così a passare dai box per cambio tuta e relativa sostituzione. Ai box Mercedes i meccanici devono sistemare l’ala anteriore sulla monoposto di Hamilton, che l’ha danneggiata in un testacoda al via. Ricciardo sale in testa con la gomma gialla e il tempo di 1:18.769, seguito da Verstappen a 39 millesimi, con la stessa gomma. Terzo Raikkonen, sempre su soft.

A trenta minuti dal via: Ricciardo, Verstappen, Raikkonen, Alonso, Bottas, Vettel, Ocon, Perez, Hulkenberg e Sainz. Vettel, Ocon, Hulkemberg e Sainz sono con gomma rossa, viola per Alonso, gialla per gli altri. Con la gomma ultrasoft Hamilton passa davanti in 1:18.077. Il britannico scende a 1:17.932. Bottas è a 3 decimi, con la gomma gialla. Passato alla mescola più morbida, Ricciardo fa segnare il nuovo record della pista, 1:17.801, seguito da Raikkonen, su medesima gomma. A metà sessione: Ricciardo, Hamilton, Vettel, Verstappen, Kimi, Bottas, Hulkenberg, Alonso, Sainz e Perez.

Verstappen scavalca Vettel. Bottas entra con le ultrasoft. A trenta minuti dalla conclusione: Ricciardo, Hamilton, Verstappen, Vettel, Kimi, Bottas, Alonso, Perez, Hulkenberg e Ocon. Gasly è fermo ai box per un problema alla PU e non tornerà a girare. Problemi al propulsore anche per Verstappen, che abbandona la pista in anticipo. I piloti cominciano a lavorare sulla simulazione del passa gara, con i tre top team molto vicini tra loro.

La sessione si conclude con Ricciardo al comando seguito da Hamilton e Verstappen!

F1 GP Messico – Tempi, risultati e giri Prove Libere 2

 

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati