F1 | GP d’Australia, Renault rimane fuori dai punti

La scuderia francese inoltre ha portato al traguardo una sola vettura, quella di Nico Hulkenberg

F1 | GP d’Australia, Renault rimane fuori dai punti

Non è stato un Gran Premio d’Australia all’altezza delle aspettative per la Renault, il team francese infatti ha portato al traguardo la sola vettura di Nico Hulkenberg che ha chiuso all’undicesimo posto. Il compagno Jolyon Palmer dopo una grande partenza ha dovuto alzare bandiera bianca per un problema ai freni.

Nico Hukenberg – 11°: “La conclusione della mia prima gara ci dice che siamo in grado di lottare a centro gruppo e non vediamo l’ora di continuare a migliorare. Il mio primo giro non è stato straordinario in quanto ho provato a sorpassare Kvyat all’esterno di curva 13, che mi ha portato largo, a quel punto ho perso la posizione anche nei confronti di Alonso. Non c’era molto che potessi fare infatti nonostante fossi molto più veloce di lui non riuscivo a sorpassarlo. Ho avuto un ultimo stint molto positivo sulle ultrasoft, con la vettura che migliorava di giro in giro, tuttavia non è bastato per guadagnare un’altra posizione che mi avrebbe portato nei punti. La mia battaglia con Alonso e Ocon mi ha fatto divertire, ho avuto un doppio confronto con entrambi dunque ho utilizzato tutto quello che avevo, dal DRS alla modalità sorpasso. E’ stato spettacolare e penso che anche dall’esterno la gente si sia divertita.”

Jolyon Palmer – ritirato: “La mia gara stava andando bene all’inizio nonostante fossi sulla mescola più dura infatti il mio passo era ragionevole e vedevo Nico e Esteban davanti a me. Sfortunatamente ho avuto un problema ai freni alla curva 14. All’inizio abbiamo pensato ad un problema temporaneo, ma è successo nuovamente dunque non abbiamo avuto altra scelta oltre a quella del ritiro. Non è l’inizio di stagione che volevo dunque faremo tesoro di questa esperienza in vista della Cina.”

Cyril Abiteboul, Managing Director: “Il primo Gran Premio sotto le nuove regole ci ha fatto imparare un pò. Il nostro risultato di gara dimostra che non eravamo preparati bene questo in parte anche a causa del poco chilometraggio fatto nei test ed in questo weekend. Quello che abbiamo imparato è che in questa nuova era della F1 ogni cosa deve essere perfettamente eseguita, in quanto è molto difficile guadagnare posizioni in pista. Dobbiamo essere più forti durante le partenze, nell’esecuzione delle strategie, nei pit stops e nel fare il setup delle vetture. Nonostante ciò ci sono stati alcuni giri puliti che hanno dimostrato la bontà del nostro potenziale che ci ha dato la sensazione che il nostro pacchetto macchina-motore-pilota sia buono in quanto ci permette di essere in lotta contro quelli che ci eravamo prefissati. Principalmente dovremmo essere in grado di lottare per la Q3 in qualifica e per i punti in gara. Non vediamo l’ora di essere in Cina dove vogliamo migliorare la nostra affidabilità al fine di essere in una posizione migliore.”

Stefano Rifici (@SedyBenoitPeace)

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

F1 | GP d’Australia, Renault rimane fuori dai punti

La scuderia francese inoltre ha portato al traguardo una sola vettura, quella di Nico Hulkenberg

di 26 marzo, 2017
F1 | GP d’Australia, Renault rimane fuori dai punti

Non è stato un Gran Premio d’Australia all’altezza delle aspettative per la Renault, il team francese infatti ha portato al traguardo la sola vettura di Nico Hulkenberg che ha chiuso all’undicesimo posto. Il compagno Jolyon Palmer dopo una grande partenza ha dovuto alzare bandiera bianca per un problema ai freni.

Nico Hukenberg – 11°: “La conclusione della mia prima gara ci dice che siamo in grado di lottare a centro gruppo e non vediamo l’ora di continuare a migliorare. Il mio primo giro non è stato straordinario in quanto ho provato a sorpassare Kvyat all’esterno di curva 13, che mi ha portato largo, a quel punto ho perso la posizione anche nei confronti di Alonso. Non c’era molto che potessi fare infatti nonostante fossi molto più veloce di lui non riuscivo a sorpassarlo. Ho avuto un ultimo stint molto positivo sulle ultrasoft, con la vettura che migliorava di giro in giro, tuttavia non è bastato per guadagnare un’altra posizione che mi avrebbe portato nei punti. La mia battaglia con Alonso e Ocon mi ha fatto divertire, ho avuto un doppio confronto con entrambi dunque ho utilizzato tutto quello che avevo, dal DRS alla modalità sorpasso. E’ stato spettacolare e penso che anche dall’esterno la gente si sia divertita.”

Jolyon Palmer – ritirato: “La mia gara stava andando bene all’inizio nonostante fossi sulla mescola più dura infatti il mio passo era ragionevole e vedevo Nico e Esteban davanti a me. Sfortunatamente ho avuto un problema ai freni alla curva 14. All’inizio abbiamo pensato ad un problema temporaneo, ma è successo nuovamente dunque non abbiamo avuto altra scelta oltre a quella del ritiro. Non è l’inizio di stagione che volevo dunque faremo tesoro di questa esperienza in vista della Cina.”

Cyril Abiteboul, Managing Director: “Il primo Gran Premio sotto le nuove regole ci ha fatto imparare un pò. Il nostro risultato di gara dimostra che non eravamo preparati bene questo in parte anche a causa del poco chilometraggio fatto nei test ed in questo weekend. Quello che abbiamo imparato è che in questa nuova era della F1 ogni cosa deve essere perfettamente eseguita, in quanto è molto difficile guadagnare posizioni in pista. Dobbiamo essere più forti durante le partenze, nell’esecuzione delle strategie, nei pit stops e nel fare il setup delle vetture. Nonostante ciò ci sono stati alcuni giri puliti che hanno dimostrato la bontà del nostro potenziale che ci ha dato la sensazione che il nostro pacchetto macchina-motore-pilota sia buono in quanto ci permette di essere in lotta contro quelli che ci eravamo prefissati. Principalmente dovremmo essere in grado di lottare per la Q3 in qualifica e per i punti in gara. Non vediamo l’ora di essere in Cina dove vogliamo migliorare la nostra affidabilità al fine di essere in una posizione migliore.”

Stefano Rifici (@SedyBenoitPeace)

http://f1grandprix.motorionline.com/f1-gp-daustralia-renault-rimane-fuori-dai-punti/