F1| Force India pronta a lottare

I piloti della scuderia indiana vogliono entrare in zona punti

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
F1| Force India pronta a lottare
Una qualifica difficile ma la scuderia indiana punta tutto sulla gara

Il team indiano ha riscontrato alcune difficoltà in qualifica e vedrà i suoi piloti, Sergio Perez ed Esteban Ocon partire dalla diciottesima e quattordicesima posizione.

Il pilota francese si è detto scontento per la posizione nella griglia di partenza, in quanto puntava più in alto:

“Abbiamo fatto tutto nella giusta direzione ma onestamente non avevamo il passo per stare nella Q3. Le gomme non hanno molta tenuta e non è facile capirle ed ottenere la performance di cui abbiamo bisogno. Gestirne l’usura in gara sarà fondamentale e siccome in questo circuito è facile sorpassare, penso che possiamo ottenere dei punti”.

A complicare la qualifica del messicano invece sono state le bandiere gialle: “Sono stato davvero sfortunato. Ho dovuto terminare il mio giro finale in Q1 ed è un peccato perchè avevo la velocità per puntare più in alto. Resto comunque fiducioso per la gara perchè abbiamo fatto dei progressi e mi sento bene con la macchina. La gara sarà difficile ma con una buona strategia, possiamo essere competitivi”.

Jessica Cortellazzi

16th aprile, 2017

Tag:, , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Ultime Foto Force India

Lascia un commento

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento.

Orari e risultati: GP Singapore
GP
Venerd 15 Settembre
Prove Libere 1 10:30 - 12:00
Prove Libere 2 14:30 - 16:00
Sabato 16 Settembre
Prove Libere 3 12:00 - 13:00
Qualifiche 15:00
Domenica 17 Settembre
Gara 14:00
Meteo F1 GP Singapore
Calendario F1 2017
Listino Auto Nuove: Configura la tua Auto
F1 su Facebook: Diventa Fan
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini