F1 | Force India, Ocon soddisfatto a metà: “Punti importanti, ma poteva andare meglio”

Perez: "Non ho capito la manovra di Sainz dopo il restart"

F1 | Force India, Ocon soddisfatto a metà: “Punti importanti, ma poteva andare meglio”

Punti importanti per Esteban Ocon nel Gran Premio del Canada, settimo appuntamento del mondiale 2018 di Formula Uno. Il francese della Force India è riuscito a bissare il piazzamento in top ten conquistato a Monaco, conquistando un buona nona posizione sul tracciato intitolato a Gilles Villeneuve. Da notare che Esteban, grazie a una super partenza, poteva passare sotto la bandiera a scacchi davanti alle Renault, precisamente in settima posizione. Un piccolo problema durate la sosta, però, gli ha fatto perdere un paio di secondi, portando quindi davanti Nico Hulkenberg e Carlos Sainz. Quattordicesimo invece Sergio Perez, penalizzato a inizio gara da un contatto con lo spagnolo della Renault.

Ecco le parole di Esteban Ocon: “E’ sempre bello raccogliere dei punti, ma oggi avevamo il potenziale per fare ancora di più. Ho avuto un primo giro fantastico dove sono riuscito a superare Hulkenbenberg, ma il tutto è stato rovinato da un piccolo problema durante la prima sosta. Ho perso un paio di secondi e le due Renault sono riuscite a passarmi davanti. Ho fatto del mio meglio per contrattaccare, ma non sono riuscito a superare. Ho provato una manovra su Sainz proprio all’ultimo giro, ma lui ha tagliato la chicane, guadagnando qualche metro. Questo non mi ha permesso di guadagnare la posizione. E’ un vero peccato perchè la strategia era vincente e potevamo prendere qualche punto in più. Mi concentrerò sugli aspetti positivi di questo week-end e sulla prestazione della squadra. Possiamo essere soddisfatti”.

Qui le impressioni di Sergio Perez: “Sono molto deluso perchè lasciamo Montreal senza neanche un punto. La partenza è stata buona, ma al restart dopo la safety car sono riuscito a superare Carlos, posizionandomi quasi completamente davanti a lui. Sono rimasto molto sorpreso dal contatto perchè gli ho lasciato spazio e potevano entrare in curva senza nessun tipo di problema. Ho chiesto un penalty per lui alla radio, ma la mia corsa ormai era rovinata. Abbiamo provato una strategia differente, ma non è stato sufficiente per tornare in zona punti. Il sorpasso in pista era impossibile dato che con queste vetture non puoi seguire un’altra macchina e superarla a meno che non si abbia un grosso vantaggio. E’ un peccato perchè potevamo stare con Renault e segnare punti importanti per il costruttori”.

F1 | Force India, Ocon soddisfatto a metà: “Punti importanti, ma poteva andare meglio” 5.00/5 (100.00%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

F1 | Force India, Ocon soddisfatto a metà: “Punti importanti, ma poteva andare meglio”

Perez: "Non ho capito la manovra di Sainz dopo il restart"

Roberto Valenti
di 11 giugno, 2018
F1 | Force India, Ocon soddisfatto a metà: “Punti importanti, ma poteva andare meglio”

Punti importanti per Esteban Ocon nel Gran Premio del Canada, settimo appuntamento del mondiale 2018 di Formula Uno. Il francese della Force India è riuscito a bissare il piazzamento in top ten conquistato a Monaco, conquistando un buona nona posizione sul tracciato intitolato a Gilles Villeneuve. Da notare che Esteban, grazie a una super partenza, poteva passare sotto la bandiera a scacchi davanti alle Renault, precisamente in settima posizione. Un piccolo problema durate la sosta, però, gli ha fatto perdere un paio di secondi, portando quindi davanti Nico Hulkenberg e Carlos Sainz. Quattordicesimo invece Sergio Perez, penalizzato a inizio gara da un contatto con lo spagnolo della Renault.

Ecco le parole di Esteban Ocon: “E’ sempre bello raccogliere dei punti, ma oggi avevamo il potenziale per fare ancora di più. Ho avuto un primo giro fantastico dove sono riuscito a superare Hulkenbenberg, ma il tutto è stato rovinato da un piccolo problema durante la prima sosta. Ho perso un paio di secondi e le due Renault sono riuscite a passarmi davanti. Ho fatto del mio meglio per contrattaccare, ma non sono riuscito a superare. Ho provato una manovra su Sainz proprio all’ultimo giro, ma lui ha tagliato la chicane, guadagnando qualche metro. Questo non mi ha permesso di guadagnare la posizione. E’ un vero peccato perchè la strategia era vincente e potevamo prendere qualche punto in più. Mi concentrerò sugli aspetti positivi di questo week-end e sulla prestazione della squadra. Possiamo essere soddisfatti”.

Qui le impressioni di Sergio Perez: “Sono molto deluso perchè lasciamo Montreal senza neanche un punto. La partenza è stata buona, ma al restart dopo la safety car sono riuscito a superare Carlos, posizionandomi quasi completamente davanti a lui. Sono rimasto molto sorpreso dal contatto perchè gli ho lasciato spazio e potevano entrare in curva senza nessun tipo di problema. Ho chiesto un penalty per lui alla radio, ma la mia corsa ormai era rovinata. Abbiamo provato una strategia differente, ma non è stato sufficiente per tornare in zona punti. Il sorpasso in pista era impossibile dato che con queste vetture non puoi seguire un’altra macchina e superarla a meno che non si abbia un grosso vantaggio. E’ un peccato perchè potevamo stare con Renault e segnare punti importanti per il costruttori”.

http://f1grandprix.motorionline.com/f1-force-india-ocon-soddisfatto-a-meta-punti-importanti-ma-poteva-andare-meglio/