F1 | Force India, Ocon: “La cura dei dettagli è stata la chiave dei miei miglioramenti”

Il pilota transalpino racconta la sua ascesa e la rivalità con Perez: "Il mio obiettivo è stargli davanti, ma lui è molto veloce"

F1 | Force India, Ocon: “La cura dei dettagli è stata la chiave dei miei miglioramenti”

La prima stagione completa in Formula 1 ha messo in luce il talento di Esteban Ocon: il 21enne francese della Force India è andato a punti in diciotto gare su venti, chiudendo la stagione a soli tredici lunghezze dal compagno e rivale Sergio Perez. Intervistato da Autosport, Ocon ha spiegato come la seconda metà di 2016 disputata con la Manor sia stata un’ottima rampa di lancio: “Dalla Manor alla Force India è stato un passaggio senza troppi problemi, anche se non è mai facile mettere insieme tutti i particolari. Devi imparare a conoscere le persone con cui lavori e farti capire da loro, ma prima di tutto devi capire la macchina. Avevo anche bisogno di esperienza per capire come adattare la vettura al mio stile di guida. È lo stesso lavoro, ma si tratta di non tralasciare alcun dettaglio e quest’anno ho fatto degli enormi miglioramenti grazie alla cura di tutti i dettagli. Ho fatto lo stesso lavoro, ma in modo migliore”.

Il miglior periodo del 2017, Ocon l’ha vissuto a cavallo tra il GP del Giappone, degli Stati Uniti e del Messico, in cui ha ottenuto, rispettivamente, due sesti posti e un quinto. Il pilota transalpino ha motivato così questo picco di risultati: “Questi risultati derivano dal fatto che già conoscevo le piste avendoci corso la passata stagione con la Manor. Correrci per una seconda volta mi ha aiutato: l’esperienza mi ha permesso di fare un grande passo in avanti”.

Uno dei temi portanti dell’anno è stata sicuramente l’accesa rivalità interna con Sergio Perez, a cui hanno fatto seguito momenti di altissima tensione, in pista e fuori: “Il mio obiettivo è essere più veloce di lui, voglio stargli davanti, ma lui è un pilota molto veloce” – ha dichiarato Ocon. “Anche se gli sono stato davanti in molte gare, siamo sempre molto vicini. Devo continuare a spingere perché lui è sempre lì. Voglio stargli davanti: al momento, stiamo facendo un ottimo lavoro, quindi dobbiamo continuare così”.

Federico Martino

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Articoli correlati