F1 | Ferrari, Vettel: 2017, la stagione del rilancio

Nell'ultima stagione il tedesco, supportato dalla competitività della SF70-H, ha ottenuto 105 punti in più rispetto al 2016

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
F1 | Ferrari, Vettel: 2017, la stagione del rilancio

Dopo un deprimente 2016, chiuso a secco di successi per la Ferrari, l’ultima stagione è stata più che positiva per Sebastian Vettel, che ha conquistato 105 punti in più rispetto all’annata precedente (317 a 212).

Il tedesco infatti ha chiuso il 2017 con un bottino di cinque successi, conditi da 13 podi complessivi rispetto ai soli sette colti con la SF16-H, e da quattro pole.

Con una monoposto come la SF70-H, chiaramente più performante rispetto alla precedente, Vettel ha migliorato sensibilmente anche il piazzamento stagionale, passando dal quarto posto del 2016 (chiuso non solo alle spalle delle Mercedes di Rosberg e Hamilton, ma anche dietro alla Red Bull di Ricciardo) al secondo del 2017.

Il tedesco del Cavallino, supportato da una monoposto all’altezza, ha conteso la corona iridata ad Hamilton fino al trittico asiatico, dove il crash di Singapore e i problemi tecnici riscontrati a Sepang e Suzuka sono costati gli unici due ritiri stagionali. Determinanti nell’assegnazione dell’iride andato all’alfiere della Mercedes.

8th febbraio, 2018

Tag:, ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento.

Orari e risultati: GP Abu Dhabi
GP
Venerdì 24 Novembre 2017
Prove Libere 1 10:00 -11:30
Prove Libere 2 14:00 - 15:30
Sabato 25 Novembre 2017
Prove Libere 3 11:00 - 12:00
Qualifiche 14:00
Domenica 26 Novembre 2017
Gara 14:00
Meteo F1 GP Abu Dhabi
Calendario F1 2017
Listino Auto Nuove: Configura la tua Auto
F1 su Facebook: Diventa Fan
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini