F1 | Berger: “Vettel non ha motivo per andarsene dalla Ferrari”

L'ex leggenda della Formula 1 convinta che il rinnovo di Vettel con la Ferrari sia ormai una formalità

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
F1 | Berger: “Vettel non ha motivo per andarsene dalla Ferrari”

Si sa che le vittorie danno sempre una marcia in più, distendono i rapporti e aprono a una maggiore serenità. Il grande inizio di stagione della Ferrari ha ridato entusiasmo all’ambiente e Sebastian Vettel. La sua permanenza in rosso, data in dubbio sino a qualche mese fa, è ora tornata quasi una certezza e il suo rinnovo una formalità da concludere nelle prossime settimane.

Anche la leggenda della F1 Gerhard Berger ha cambiato radicalmente la sua opinione: prima dell’inizio della stagione l’ex pilota era convinto che il tedesco avrebbe lasciato la squadra italiana, ma ora anche per lui le cose sono cambiate.

“Con la Ferrari così performante – ha detto – lui non ha alcun motivo di andarsene. Certo, se arriverà un momento in cui non vincerà le gare la pressione sarà enorme”.

Il team italiano dovrà gestire al meglio il proseguo della stagione, ma l’inizio sembra parecchio promettente: “Al momento mi sembra che siano sulla strada giusta – ha ribadito Berger – non penso che cambierà qualcosa”.

Manuel Lai

19th aprile, 2017

Tag:, , , , , , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento.

Orari e risultati: GP Singapore
GP
Venerd 15 Settembre
Prove Libere 1 10:30 - 12:00
Prove Libere 2 14:30 - 16:00
Sabato 16 Settembre
Prove Libere 3 12:00 - 13:00
Qualifiche 15:00
Domenica 17 Settembre
Gara 14:00
Meteo F1 GP Singapore
Calendario F1 2017
Listino Auto Nuove: Configura la tua Auto
F1 su Facebook: Diventa Fan
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini