Abiteboul: “Forse sul podio nel 2018”

Per il managing director Renault il primo anno sarà rivolto solo a creare una solida base di partenza

Abiteboul: “Forse sul podio nel 2018”

A differenza del boss motorsport Frederic Vasseur per cui il 2017 sarà un anno importante e del CEO Carlos Ghosn che ha dato appuntamento al 2018 per il podio, il managing director Renault Cyril Abiteboul, almeno in queste prime fasi di lancio del progetto Losanga in F1, ha optato per un profilo più basso.

“Alla Red Bull ci sono voluti cinque anni per arrivare ai vertici, lo stesso dicasi per la Mercedes. Bisognerebbe quindi mantenere contenute le ambizioni” – ha ironizzato il transalpino sollecitato circa le parole dei colleghi da Auto Motor un Sport.

“In questa stagione sarà davvero impossibile entrare nella top 3. Forse ci riusciremo fra un paio di campionati – ha proseguito – Rispetto al 2015 quando siamo stati costretti a trovare un compromesso con il telaio montando la PU Mercedes, adesso potremo concentrarci maggiormente sullo sviluppo complessivo. Ovvio però che ci vorrà del tempo, quindi inizialmente dovremo preoccuparci solo di creare una base solida da cui partire. Lo abbiamo detto anche al personale della base di Enstone. Nessuna fretta. Bisogna andare avanti passo per passo e macinare chilometri per migliorare auto e motore e rendere più sicuri i piloti”.

Infine un bagno di umiltà rispondendo ad una provocazione sullo scarso numero di nuove assunzioni pesanti: “I big si spostano se ne vale la pena. Vista la nebulosità del nostro progetto fino all’ultimo è normale che abbiano lasciato perdere”.

Chiara Rainis

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Abiteboul: “Forse sul podio nel 2018”

Per il managing director Renault il primo anno sarà rivolto solo a creare una solida base di partenza

di 5 febbraio, 2016
Abiteboul: “Forse sul podio nel 2018”

A differenza del boss motorsport Frederic Vasseur per cui il 2017 sarà un anno importante e del CEO Carlos Ghosn che ha dato appuntamento al 2018 per il podio, il managing director Renault Cyril Abiteboul, almeno in queste prime fasi di lancio del progetto Losanga in F1, ha optato per un profilo più basso.

“Alla Red Bull ci sono voluti cinque anni per arrivare ai vertici, lo stesso dicasi per la Mercedes. Bisognerebbe quindi mantenere contenute le ambizioni” – ha ironizzato il transalpino sollecitato circa le parole dei colleghi da Auto Motor un Sport.

“In questa stagione sarà davvero impossibile entrare nella top 3. Forse ci riusciremo fra un paio di campionati – ha proseguito – Rispetto al 2015 quando siamo stati costretti a trovare un compromesso con il telaio montando la PU Mercedes, adesso potremo concentrarci maggiormente sullo sviluppo complessivo. Ovvio però che ci vorrà del tempo, quindi inizialmente dovremo preoccuparci solo di creare una base solida da cui partire. Lo abbiamo detto anche al personale della base di Enstone. Nessuna fretta. Bisogna andare avanti passo per passo e macinare chilometri per migliorare auto e motore e rendere più sicuri i piloti”.

Infine un bagno di umiltà rispondendo ad una provocazione sullo scarso numero di nuove assunzioni pesanti: “I big si spostano se ne vale la pena. Vista la nebulosità del nostro progetto fino all’ultimo è normale che abbiano lasciato perdere”.

Chiara Rainis

http://f1grandprix.motorionline.com/abiteboul-forse-sul-podio-nel-2018/